Silent Spa

L’industria del benessere propone l’isolamento e la quiete come valore aggiunto. In Europa fioriscono le silent Spa e i centri di disintossicazione dal rumore

di Clelia Torelli

Previous Next

Se è vero che il lusso se lo possono permettere in pochi, allora ai giorni nostri il silenzio entra a pieno titolo nella top ten dei piaceri più esclusivi. Sarà perché vivendo in città le nostre orecchie sono costantemente “bombardate”, sarà perché radio, tv e smartphone ci hanno abituato a rimanere in costante attività, sta di fatto che – come ricorda la ricercatrice Beth Mc Groarty del Global Wellness Institute – nelle nostre vite i momenti di silenzio sono sempre più rari. Dunque più preziosi.

L’industria del benessere ha colto al volo la nuova tendenza, iniziando a elaborare proposte ad hoc. Qualche esempio? Le star internazionali, da Gisele Bundchen a Emma Watson, si concedono qualche giorno di ritiro assoluto in veri e propri centri di meditazione, per sfuggire al caos del mondo dello spettacolo e ricaricare le batterie. Dove? Al Silent Mind Retreat di Linardici, sull’isola di Krk in Croazia. Qui esercizi spirituali e yoga scandiscono giornate di assoluto silenzio che non vuol dire solo assenza di rumori, ma una condizione della mente, durante la quale si generano nuovi neuroni, si abbassano i livelli di cortisolo (l’ormone dello stress), il cuore inizia a battere più lentamente e cala la pressione sanguigna.

Gran parte del valore di un’esperienza in spa deriva già semplicemente dal distacco dalla tecnologia e dal dedicare del tempo per se stessi, in silenzio”, afferma Jeremy Mc Carthy, spa director di Mandarin Oriental Hotel Group. Così ogni anno, a dicembre, tutte le spa del gruppo propongono la Silent Night, una notte in cui il volume si abbassa per fare spazio al silenzio, regalando esclusivi momenti di pace. Un altro esempio è La Stanza del Silenzio alle Terme Sensoriali di Chianciano Terme: un ambiente suggestivo, buio, insonorizzato, con musica emozionale, rivestito di morbido tessuto scuro. Qui ci si accoccola nelle Egg Chair, assumendo una posizione fetale che riporta in superficie lontane emozioni.

In Austria c’è il boutique hotel Terme di Laa an der Thaya  con silent spa riservata agli over 16, dove godersi massaggi, sauna e bagno turco nella pace più assoluta. Invece all’Alpen Spa di Castione della Presolana, con la Silent Experience è possibile godere di tutti i servizi del centro benessere in assoluto silenzio. Infine, all’Hotel Tann nel Renon c’è l’Oasi del Silenzio, una sala davvero speciale, dove abbandonarsi al riposo più totale, comodamente sdraiati su caldi lettini ad acqua o ricoperti di fieno.