I tech trend del 2019

Siteminder, la principale piattaforma cloud per il settore alberghiero, ha recentemente pubblicato un nuovo report in cui evidenzia le sei tendenze tecnologiche del 2019, quelle che maggiormente influiranno sul settore dell’hotellerie e sulle abitudini dei vaggiatori nel prossimo futuro. Sei trend imprescindibili per essere competitivi a livello globale. Trend tecnologico #1 La

Previous Next

Siteminder, la principale piattaforma cloud per il settore alberghiero, ha recentemente pubblicato un nuovo report in cui evidenzia le sei tendenze tecnologiche del 2019, quelle che maggiormente influiranno sul settore dell’hotellerie e sulle abitudini dei vaggiatori nel prossimo futuro. Sei trend imprescindibili per essere competitivi a livello globale.

Trend tecnologico #1

La rapida ascesa della tecnologia vocale

Negli ultimi anni, si è confermato con forza il ruolo preminente della tecnologia vocale nel futuro dell’intera società, nonché dei settori specializzati. I dispositivi di riconoscimento vocale sono già una realtà in milioni di case, uffici e automobili, grazie a società come Google e Amazon. La ricerca vocale ha un enorme potenziale che può essere sfruttato per filtrare la grande quantità di dati disponibili in tutto il mondo, fornendo quindi risultati più utili e personalizzati, ed evitando un sovraccarico di informazioni. Amazon, ad esempio, ha annunciato l’arrivo della sua assistente vocale “Alexa” in tutti i tipi di hotel, dalle grandi catene alle case vacanze. Il sistema può essere personalizzato con informazioni essenziali per gli ospiti, come l’orario del check-out o di apertura della piscina. Inoltre, consente agli ospiti di richiedere il servizio di pulizie o il servizio in camera. Vi è anche la possibilità di configurare l’assistente per le funzionalità smart della camera, quali la regolazione del termostato oppure il controllo della televisione, dei sistemi di intrattenimento e delle tende. Grazie ai dispositivi Echo installati all’interno dell’hotel, gli ospiti possono chiedere ad Alexa informazioni generali sulla struttura: dove si trova la palestra, gli orari della spa e altro.

Trend tecnologico #2

Drone: la nuova frontiera della fotografia

Le foto e i video realizzati con drone sono diventati estremamente popolari, ed è chiaro che questa tendenza sia destinata a espandersi a macchia d’olio nei prossimi 12 mesi. C’è chi usa il drone nelle gite fuori porta o in viaggio, ma anche chi sfrutta questo strumento per promuovere strutture o prodotti. Il drone riesce a catturare molti più dettagli di una semplice fotocamera, per risultati straordinariamente cinematici. Molti viaggiatori usano questo strumento per documentare i loro viaggi e postare immagini mozzafiato sui social media, facendo rivivere ad amici e parenti le bellezze delle mete visitate.

Trend tecnologico #3

Check-in e check-out istantanei

Le aspettative dei viaggiatori sono in continua evoluzione, e un’offerta dinamica è l’unica chiave per poterle soddisfare. Garantire costantemente un buon servizio non è abbastanza: il servizio offerto domani deve necessariamente essere migliore di quello di oggi. Considerata l’enorme attenzione in tutto il mondo verso la personalizzazione e il miglioramento dell’esperienza dei clienti, il viaggiatore medio ha imparato a non accontentarsi mai. Check-in e check-out offrono un margine di miglioramento del servizio non indifferente. Ed è proprio su questo fronte che verranno fatti grandi passi in avanti il prossimo anno.

Trend tecnologico #4

Nuove modalità di pagamento

I pagamenti sono un aspetto molto importante sia per gli ospiti che per gli hotel, e non dovrebbero mai destare preoccupazione, ma avvenire invece in modo semplice, rapido e senza alcuna complicazione. I pagamenti rappresentano una delle aree tecnologiche più progressive, e nel 2019 saranno protagonisti di molti cambiamenti che riguarderanno anche gli hotel. Il fulcro dell’interesse è rappresentato dalle modalità di pagamento alternativo emergenti e le novità nei sistemi di pagamento integrato. Le modalità di pagamento alternativo comprendono tutto ciò che va oltre le tradizionali transazioni in contanti e tramite carte di credito. Si parla quindi di criptovalute o punti fedeltà, che saranno alla base di una società che non ha più bisogno dei contanti. Le soluzioni di pagamento integrato permettono agli hotel di accettare ed elaborare le transazioni in modo più semplice. I portali di pagamento all’interno dei sistemi di gestione della proprietà rendono obsolete le modalità di pagamento tradizionali, permettendo transazioni senza contanti.

Trend tecnologico #5

Intelligenza artificiale

Quest’anno i chatbot si sono completamente affermati come parte integrante del servizio clienti, e il trend è destinato a consolidarsi e migliorare nel 2019. Sono pochi i siti web che non offrono alcun tipo di interazione tra visitatori e un assistente virtuale. Questo trend è molto forte nel settore alberghiero, in cui è spesso necessaria un’assistenza costante e a qualsiasi ora. Tale tipo di intelligenza artificiale si è dimostrato molto utile nel rispondere alle domande dei visitatori, elaborare le prenotazioni ed effettuare check-in e check-out. Anche i robot iniziano ad affermarsi, superando la fase di moda passeggera. Impiegati in mansioni semplici, permettono di aumentare notevolmente produttività ed efficienza dell’hotel.

Trend tecnologico #6

Tecnologie di distribuzione

È ben noto quanto sia importante la visibilità di un hotel nelle ricerche online dei viaggiatori ai fini delle prenotazioni. Scegliere i canali di distribuzione giusti per le camere dell’hotel è fondamentale tanto quanto gestire efficacemente la distribuzione stessa e le prenotazioni. In futuro, a una crescita costante del numero di canali di distribuzione corrisponderà un incremento del numero di hotel che si rivolgerà alla tecnologia per rimanere al passo con tale crescita. Con la maggiore diffusione di nuovi canali di prenotazione online e l’aumento di viaggiatori che visitano queste piattaforme, gli hotel hanno iniziato a espandere la propria rete di distribuzione collaborando con più OTA e altre piattaforme per avere la massima visibilità.