Tecnologie per il distanziamento sociale

Serenissima Informatica lancia un pacchetto di servizi digitali per aiutare gli hotel a gestire la riapertura post Covid-19

di Marta Germani

Previous Next

Man mano che gli hotel iniziano a riaprire, il personale alberghiero si troverà ad affrontare nuove responsabilità nei confronti degli ospiti. Prime fra tutte, le misure di distanziamento sociale che condizionano inevitabilmente il rapporto con i clienti, trasformando necessariamente alcuni servizi in chiave digitale.

Serenissima Informatica, storica azienda di software gestionali per il settore hospitality, ha lanciato un pacchetto di servizi digitali proprio per aiutare gli hotel a gestire la riapertura post Covid-19, nel pieno rispetto delle normative di sicurezza emanate dal Governo. Alla base di questo pacchetto, c’è protel, il PMS alberghiero di sviluppo tedesco che conta migliaia di clienti in tutto il mondo e di cui la software house padovana è responsabile unico per l’Italia e la Spagna. Ma vediamo nel dettaglio le soluzioni digitali che permetteranno agli hotel di riaprire rispettando il distanziamento sociale tra staff e ospiti.

1 – Web check-in

Uno dei primi interventi riguarda senza dubbio la reception: gli hotel dovranno ridurre l’afflusso di persone in questa area ed evitare la formazione di code e, dunque, assembramenti, soprattutto nei periodi di alta stagionalità.

La soluzione è il check-in online: gli ospiti potranno anticipare i dati necessari per registrarsi con l’hotel comodamente dal proprio smartphone, tablet o computer. Questa soluzione contribuisce a velocizzare le operazioni di check-in, una volta che l’ospite si presenta in hotel.

2 – Messaggi per gli ospiti

Comunicare con gli ospiti in modo personalizzato è uno dei fattori più importanti per fidelizzare il cliente e portarlo a prenotare direttamente con l’hotel piuttosto che attraverso OTA e metasearch. Lo è ancora di più se si riesce ad automatizzare l’invio delle comunicazioni in modo che il cliente riceva il messaggio giusto nel momento più adatto. Ecco alcuni esempi.

A prenotazione effettuata si invia all’ospite il link per il check-in online, mentre dopo il check-out si può pianificare l’invio di una email post-stay per chiedere all’ospite un’opinione sul soggiorno.

Durante il soggiorno è possibile informare l’ospite che la camera è pronta o che l’upgrade di camera è andato a buon fine con un semplice sms.

Gli hotel che mirano ad aumentare le prenotazioni dirette e a ridurre la dipendenza dagli intermediari dovrebbero dotarsi di uno strumento che permetta di sviluppare comunicazioni automatizzate e multilingua verso i propri clienti prima, durante e dopo il soggiorno, con la possibilità di scegliere il canale più appropriato tra email e sms.

3 – Concierge digitale

In questo particolare periodo storico è importare fornire all’ospite informazioni utili in un formato facilmente consultabile da qualsiasi dispositivo.
Tra le “vittime” della crisi sanitaria che stiamo vivendo c’è senz’altro tutto il materiale cartaceo che spesso si trova negli spazi comuni e nelle camere degli hotel: questo andrà rimpiazzato da risorse digitali che potranno essere aggiornate rapidamente, ogni qual volta vi sia una modifica.

Agli hotel serve dunque uno spazio digitale dove inserire informazioni utili sulla struttura, ad esempio gli orari per il check-out, i servizi offerti, le foto dei piatti del ristorante o le regole di accesso agli spazi comuni, ma anche consigli pratici per raggiungere l’albergo, le attrazioni più interessanti da visitare nei dintorni o la lista dei migliori locali nelle vicinanze.

Allo stesso modo, è necessario ridurre le interazioni fisiche tra staff e clienti. Sarà quindi opportuno rendere gli ospiti autonomi nel compiere alcune azioni direttamente dal proprio smartphone, senza dover rivolgersi fisicamente al personale: ad esempio per richiedere il room service o la pulizia della camera, per prolungare il soggiorno, per fare un upgrade di camera, per visionare il conto o per gestire i propri dati.

Tutto questo si può ottenere tramite app di digital concierge che permettano di informare gli ospiti su tutto quanto può essere utile per il loro soggiorno e di digitalizzare il più possibile l’esperienza del cliente.

4 – Pagamenti digitali sicuri

In seguito all’emergenza Covid-19, anche l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) ha suggerito di limitare l’uso del contante e ha incoraggiato metodi alternativi di pagamento per ridurre il rischio di contagio. Anche gli hotel quindi dovranno adattarsi e rendere i pagamenti con carta di credito facili, veloci e soprattutto sicuri per tutelare i clienti da possibili frodi e l’hotel stesso da eventuali contestazioni o no show.

Tra i sistemi più accreditati in materia di sicurezza dei dati c’è la tokenizzazione che sostituisci le informazioni sensibili della carta con una stringa alfanumerica impossibile da decodificare o copiare.

La scelta dell’albergatore deve quindi cadere su un PMS da cui sia possibile gestire i pagamenti digitali e che aderisca allo standard PCI DSS, che è l’insieme di requisiti globalmente riconosciuto per la sicurezza delle informazioni sui titolari di carte di credito e debito.

Il ruolo della tecnologia

È quindi evidente come la tecnologia giochi un ruolo di primaria importanza nel soddisfare le esigenze degli albergatori in un periodo storico così straordinario. Le soluzioni sopra elencate facilitano la transizione degli hotel verso la digitalizzazione e mirano a rendere l’intero customer journey sempre più soddisfacente.