Arrivano i revenue mentor

Crisi hotel, scendono in campo i revenue mentor. Un aiuto gratuito, ora e per sempre, per gli albergatori in difficoltà

di Vittoria Baleri

Previous Next

Turismo e pandemia: la crisi dell’industria dell’ospitalità sembra non vedere fine: totale la sfiducia degli albergatori nei confronti del Governo, reo di aver stabilito aiuti del tutto insufficienti al settore, drastico il calo delle prenotazioni che muovono l’economia della stagione invernale e ci si avvicina a un Natale e a un Capodanno ormai “bruciati” dalle più recenti restrizioni legate alle festività. Il turismo italiano pare essere nel caos più totale. Per questo motivo un gruppo di specialisti in revenue management ha deciso di scendere in campo al fianco degli imprenditori per sostenerli attraverso le proprie competenze in maniera assolutamente gratuita con il revenue mentoring.

Di cosa si tratta con esattezza? Ogni albergatore potrà chiamare uno dei professionisti presenti sul sito di riferimento revenuementor.it e parlare con un esperto per avere pareri e, soprattutto, una lettura del mercato dell’ospitalità in questo momento. Con il revenue mentor si potrà parlare di tutto quello che sta accadendo ma, cosa più importante, anche di quello che accadrà nei prossimi mesi, ragionando in maniera ponderata su come ci si deve muovere già adesso per limitare il più possibile i danni nel 2021.

Era già successo durante la prima ondata di Covid: gli stessi professionisti si erano messi a disposizione gratuita degli operatori del settore per aiutarli a superare un momento difficilissimo, rispondendo con consigli e indicazioni a oltre 600 chiamate da tutta Italia. Ebbene, da oggi questo servizio resterà attivo per sempre, e sarà sempre gratuito per chiunque voglia confrontarsi sull’impostazione di una tariffazione efficace, o sulla massimizzazione di profitti, di visibilità e di brand reputation.

Ma chi sono i revenue mentor? Sono tutti i professionisti del Franco Grasso Revenue Team. Ispiratore di questo nuovo progetto infatti, è Franco Grasso che – dando carta bianca ai propri collaboratori (come da sempre accade nella sua azienda) – ha lasciato che si organizzassero al meglio per dare un segno concreto di vicinanza agli albergatori italiani.

“Sono orgoglioso di questa iniziativa – spiega Grasso, considerato uno dei massimi esperti dell’industria dell’ospitalità – che i miei collaboratori abbiano preso questa decisione. Non posso che appoggiarla pienamente e augurarmi che siano di sostegno a quanti più imprenditori possibili. Questo progetto è frutto di una maturazione etica che già conosco in ognuno di loro. E per me l’etica è sempre stata alla base di ogni rapporto personale e professionale. Dunque, sono fiero di quello che stanno facendo e che continueranno a fare nei prossimi anni con questo servizio dedicato alla collettività”.

Il progetto revenue mentor infatti, non si esaurirà con la fine dell’emergenza: questo è solo l’inizio di un percorso che ha tutte le premesse per guardare a un futuro molto più lontano e che vuole essere un reale sostegno per risollevare definitivamente le sorti dell’industria dell’ospitalità italiana.

www.revenuementor.it