Torno Subito by chef Bottura

Per il suo primo ristorante all’estero, lo chef Massimo Bottura si è ispirato all’atmosfera di una giornata in riva al mare, rifacendosi al ricordo delle estati Anni 60 trascorse nella Riviera Romagnola

Previous Next

Divertente, ironico, caleidoscopico: è il Torno Subito, la nuova avventura culinaria di Massimo Bottura nell’esclusivo W Dubai The Palm progettato da Jean Nouvel per il gruppo Marriott. Un hotel sorprendente costruito su Palm Jumeirah, la più grande isola artificiale al mondo, affacciata sul futuristico skyline della città di Dubai.

Il progetto del ristorante, firmato dallo studio Bishop Design, mette in scena un immaginario eclettico e vivace, che ci ricorda subito la Romagna e i film di Federico Fellini. Colori pastello affiancati da tonalità più audaci, pavimenti optical, insegne al neon e arredi di design: ogni dettaglio strizza l’occhio al vintage anni Sessanta. E ancora: sedie di plastica intrecciata, punti luce simili a palloni da spiaggia, colorate cabine in legno e mosconi a remi danno vita a un luogo informale e spensierato in cui dimenticare le rigide regole del fine dining, dove gli ospiti possono cenare sulla spiaggia, fare un picnic, prendere un aperitivo all’aperto o noleggiare un nostalgico pedalò.

Evocativi e timeless

Per gli esterni del Torno Subito sono state scelte le sedute, i tavoli, gli ombrelloni e i complementi per esterno delle collezioni Paola Lenti: arredi evocativi, dal design senza tempo, nei quali Paul Bishop e Massimo Bottura hanno ritrovato quell’equilibrio fra nostalgia e avanguardia che ha caratterizzato l’intero progetto.

Il progetto di Bishop Design mette in scena un immaginario eclettico e vivace, che rievoca con ironia la Romagna e i film di Fellini