Nuovi food concept

Fino a poco tempo fa si parlava di cibo, oggi di FOOD, ovvero un concetto che va oltre il soddisfare un bisogno di nutrimento e che è proiettato a far vivere al cliente una Total Food Experience

di Emiliano Citi

Previous Next

Stiamo assistendo da anni a un’inversione di rotta che porta a non scegliere più i luoghi legati alla ristorazione solo in base a ciò che offrono, ma a come lo offrono. Il desiderio del cliente di vivere una food experience a tutto tondo ha infatti reso necessaria un’attenta riconsiderazione dei requisiti imprescindibili per un concept di successo. Perché, oggi, le caratteristiche del mondo del food sono molteplici e tutte tese ad assecondare la sfera sensoriale del cliente attraverso lo storytelling, l’origine, la tradizione e il luogo di preparazione del prodotto.

Dal format al menu design

Studiare i gusti e i bisogni del mercato è utile per avere una visione più specifica per la creazione di un concept innovativo che segue quattro fondamentali elementi chiave, vale a dire l’individuazione di un format, il brand, l’interior design e il menu design.

Il brand identifica in maniera univoca l’identità, la comunicazione di valori, la mission e la visione dell’azienda ed è capace di suscitare nell’anima del cliente un feeling con quella marca.

Sul fronte dell’interior design è importante la realizzazione di un’immagine coordinata e in sintonia con ciò che il brand vuole comunicare. In questo modo la progettazione degli spazi e dei relativi oggetti d’uso diventa una vera e propria leva di marketing, essenziale per la promozione e il rafforzamento dell’identità, oltre che imprescindibile aspetto estetico e creativo.

In ultimo l’evoluzione del menu, anch’esso fondamentale strumento di marketing di un ristorante. Si parla dunque di “menu design”, che ha lo scopo di rendere la proposta del ristorante più chiara e appetibile attraverso una composizione grafica mirata. In questo senso, studi e ricerche mettono in evidenza specifici focus point dove ricade l’attenzione del cliente, tra i quali il valore del prezzo e delle immagini evocative che possono indirizzare, in modo più consapevole, la scelta dei commensali.

I fattori di successo

Cavalcare l’evoluzione dei concept ristorativi è possibile e può portare risultati proficui se mettiamo in atto le cinque regole indispensabili per avere un ristorante di successo, ovvero:

  1. prestare ascolto alle tendenze che evidenziano cosa vogliono oggi i clienti
  2. trovare un’idea esclusiva e replicabile
  3. inventare un nome che venda
  4. realizzare un progetto di design originale
  5. selezionare e formare lo staff giusto, in quanto la motivazione, la professionalità e l’entusiasmo dello staff è linfa vitale per il progetto

Possiamo farci un’idea di come realmente siano cambiate le esigenze dei clienti e trarre spunto da alcuni concept singolari che hanno già riscontrato un considerevole successo.

Gesto, fai il tuo

Ogni ordinazione è un gesto consapevole: l’ordine autonomo, attraverso una lavagnetta che diviene piatto, permette di risparmiare acqua, carta, costi e di investire quanto risparmiato in qualità del servizio e dei prodotti. Si evitano gli sprechi e si rispetta l’ambiente dando priorità al biologico e alle produzioni agroalimentari certificate a km 0. Il menù varia stagionalmente, le piccole tapas gourmet – con la possibilità di abbinarle a ottimi cocktail – facilitano la condivisione e la libertà dei propri clienti di poter scegliere come e quando mettersi a tavola.

L’interior design è in linea con il concetto di ecosostenibilità e fa ampio uso di materiali biodegradabili e di recupero. Il menu si integra all’ambiente, moderno con richiami metropolitani, poiché esposto sulle pareti.

Martina Lucatelli, ideatrice e titolare di Gesto, apre il suo primo locale nel 2014 a Perugia riscuotendo un successo tale che negli anni successivi le ha permesso di replicare a Firenze, Milano, Bologna e con il progetto di approdare presto anche a Londra.

Pesce Baracca

A Forte dei Marmi, è un locale poliedrico che racchiude in sé più concept, declinati secondo esigenze differenti, che ruotano attorno al mercato del pesce fresco, focus centrale del locale. Il pesce arriva ogni mattina dai migliori mercati locali offrendo ai clienti anche la possibilità di comprarlo o di affidarsi al servizio d’asporto della gastronomia. Il ristorante è attento alla tradizione della cucina locale e la sua particolarità è la possibilità di scegliere il pesce e i crostacei direttamente al banco della pescheria, con il prezzo che varia in base al peso e alla disponibilità giornaliera.

Per chi invece preferisce un pranzo o una cena easy può godere della soluzione veloce e informale offerta dall’area street food. Il cliente si serve più o meno da sé compilando il menu come gli aggrada, con tanto di penna e foglio su cui scrivere ciò che desidera e consegnandolo poi alla cassa. L’interior design del locale è informale e lo stile marinaresco, in sintonia con la località e il rinomato pontile.

Pesce Baracca è stato aperto nel 2015 dai fratelli Marco e David Variani, ristoratori per tradizione familiare, e vantano quattro locali ognuno con un concept unico, tra i quali lo stellato “Il Bistrot”.e, farlo cucinare direttamente dai nostri cuochi e

Bottega Portici

E’ un nuovo progetto gastronomico di street food moderno, 100% Made in Italy, che punta sull’alta qualità del prodotto e della materia prima. Un concept che nasce dalla passione per la pasta fatta a mano e dalla volontà che questo patrimonio della nostra cucina sia alla portata di tutti. Il laboratorio è a vista e offre la possibilità di entrare nel vivo del processo di creazione della “sfoglina” che con abilità e perizia modella la pasta.

La duplice funzionalità della Bottega permette sia di acquistare la pasta fresca, corredata di sughi e oli, sia di gustare un pasto genuino e appetitoso in modo pratico e rapido, a pochi minuti dall’ordinazione. L’interior design si basa su un grande spazio aperto, al tempo stesso ricreativo ed espositivo.

All’attivo i punti vendita sono due: la prima Bottega Portici Indipendenza nasce nel 2013 a Bologna per replicare nel 2017 con Bottega Portici 2 Torri nel centralissimo Palazzo Bega, sempre nel contesto petroniano, nella storica Piazza di Porta Ravegnana.