Sorano Hotel

Tradizione e contemporaneità si fondono all’interno del nuovo hotel firmato dallo studio Curiosity di Gwenael Nicolas

di Francesca Tagliabue

foto di Satoshi Shigeta – Nacasa & Partnerd INC.

Previous Next

L’alto edificio che ospita l’Hotel Sorano, con il suo ingresso che reinterpreta graficamente la forma di una capanna nomade, si trova a soli 30 minuti di treno dalla stazione Shinjuku di Tokyo. La struttura, fortemente votata al benessere fisico e mentale, è stata costruita a ridosso del Showa Kinen Park, uno dei maggiori parchi nazionali del Paese.

Gli interni sono stati firmati dallo studio Curiosity che, diretto dal francese Gwenael Nicolas, negli ultimi anni ha collaborato con i maggiori brand della moda – su tutti: Dolce e Gabbana, Fendi e Louis Vuitton – per la realizzazione di boutique internazionali.

All’Hotel Sorano si viene accolti in una grande e luminosa lobby a doppia altezza che, affacciata direttamente sul parco, sorprende connettendo senza soluzione di continuità la caotica città al lussureggiante polmone verde. Diverse aree conversazione, individuate da imbottiti custom dalla forma semi-circolare abbinati a poltrone e piccoli divani, invitano i clienti a prendersi una pausa nella grande sala condivisa.

Le stanze, 81 in tutto, hanno lo stesso orientamento della lobby e godono della vista del giardino, e le più grandi hanno un balcone privato di oltre 50 metri quadrati.

Il loro stile potrebbe essere definito “orientale-contemporaneo”, perché negli arredi e nelle scelte cromatiche reinterpretano le classiche soluzioni delle case giapponesi in chiave moderna.

Al centro dello spazio è stato ricavato un tatami di un inusuale colore nero e l’alta struttura posta dietro la testata del letto – utile a schermare l’ingresso creando un “effetto sorpresa” quando si entra nella camera – strizza l’occhio alle porte scorrevoli in carta di riso.

Dedicata a chi desidera il massimo del comfort, la Spa Suite è una stanza privata di ben 86 metri quadrati composta da zona letto e soggiorno, separate da una porta simil-shoji per organizzare massaggi e trattamenti in totale privacy.

Aperta a tutti gli ospiti è invece la Sorano Spa, un grande centro benessere che occupa il decimo e l’undicesimo piano, resa unica dalla grande piscina calda che sfrutta l’acqua di sorgente del luogo. L’infinity pool esterna è un’estensione della terrazza panoramica ed è servita dal rooftop bar posto allo stesso livello.

Completa l’offerta ricettiva dell’Hotel Sorano il Daichino Restaurant, con il suo pavimento scuro che risalta le strutture e i mobili in legno chiaro. E con un fiore all’occhiello: la saletta riservata con lo chef table e una cucina aperta dove la brigata prepara le portate sotto gli occhi dei commensali.