Sokos Hotel Helsinki

Lo studio finlandese Fyra nel progetto del Sokos Hotel Tripla di Helsinki mitiga l’imponenza di un austero edificio commerciale con la delicatezza e il calore del design scandinavo

di Sabrina Bergamo

foto di Riikka Kantinkoski

Previous Next

Un hotel dalle proporzioni massicce, inserito in un contesto caotico nel quartiere Pasila di Helsinki, ritrova al suo interno una dimensione più umana e rilassata grazie al minuzioso intervento dello studio Fyra. Un effetto sorpresa creato proprio dal contrasto tra l’involucro esterno e gli ambienti interni.

La struttura infatti, una rigida griglia in cemento dalle grandi vetrate,in sintonia con il contesto circostante, fa parte del grande centro commmerciale di Tripla, punto nevralgico della città dove confluiscono diverse funzioni, tra cui negozi, uffici, luoghi per l’intrattenimento e una stazione ferroviaria.

Essendo il quartiere fortemente legato al trambusto urbano, i progettisti hanno deciso di lavorare fin da subito a un’idea diametralmente opposta, ricercando negli interni un nuovo equilibrio e un’atmosfera più intima, confortevole ed accogliente. Questa scelta si sviluppa già a partire dagli spazi comuni e si concretizza nelle singole stanze dove materiali, luci e colori tipici del design scandinavo rendono l’ambiente una piccola oasi di pace, lontana dal caos metropolitano.

La lobby dell’hotel si apre direttamente nel centro commerciale con una zona bar dove i toni neutri di pavimento, soffitto e pareti fanno da sfondo ai delicati arredi in legno, completi di tessuti e imbottiti ton sur ton. Sono infatti i colori chiari come bianco, grigio e le sfumature di beige e marroni ad essere i principali protagonisti dello spazio, talvolta accentuati e scaldati da dettagli ed elementi più scuri in un interessante gioco di cromie.

La ricercatezza dei materiali e le scelte stilistiche sono stati fin da subito parte del processo progettuale evitando così l’uso di elementi superflui, fondamentale sia dal punto di vista della sostenibilità che dell’effetto finale voluto. Ogni dettaglio risulta così necessario alla creazione di un insieme coordinato e fortemente omogeneo per trasmettere ovunque nell’hotel questa ricercata atmosfera famigliare.

Un albergo davvero mastodontico per la città di Helsinki, con un totale di 430 camere, che però, nonostante le dimensioni, a livello percettivo diventa, grazie al progetto di interior design, quasi una piccola comunità. Una sfida importante per lo studio Fyra che grazie alla collaborazione con l’agenzia Werkling, con i vari artigiani coinvolti e un collettivo di artisti locali ha saputo creare non solo un hotel ma un autentico luogo di ospitalità.