S Hotel a Taipei

Un'esperienza di lifestyle urbano alternativa, da vivere in un involucro colorato e gioioso nel quartiere di Songshan a Taipei. Progettato da Philippe Starck, l’S Hotel parla un linguaggio aperto alle contaminazioni contemporanee

di Tullio Castiglioni

Previous Next

Nasce per iniziativa del businessman Wang Xiao Fei, che lo intitola alla moglie, l’attrice Big S, ed è valorizzato dall’interior design di Philippe Starck, che ha infuso negli ambienti dell’S Hotel – nuova struttura che arricchisce la collana Design Hotels a Taipei – una generosa dose di eleganza, poesia e umorismo. Il risultato è una location immersa nello spirito della cultura taiwanese, declinata all’insegna di un’originale fusion di design contemporaneo.

Starck ha concepito l’S Hotel come una sorta di ponte virtuale fra tradizione e modernità che, attraverso un sapiente uso di segni estetici locali, crea un’atmosfera unica capace di avvolgere gli ospiti in un’esperienza sensoriale a tutto tondo fatta di arte, cultura e creatività. I soffitti e tappeti decorati dall’artista taiwanese Kristy Cha-Ray Chu, che si ispira alla cultura locale, sono il biglietto da visita che accoglie gli ospiti nella hall, ambiente di grande potenza espressiva che gioca su un’emozionalità vivace, capace di arrivare dritta al cuore.

Nelle 103 camere e suite leggeri ed eleganti fondali bianchi, decorati da motivi color senape ed esaltati dall’abbondante luce naturale, conferiscono a ogni spazio un’atmosfera leggera e ariosa, ulteriormente esaltata da grandi specchi rosa. Svago ed entertainment sono assicurati da una curatissima sezione audio e video arricchita dall’eleganza dei componenti Bang & Olufsen e dalla multimedialità di monitor e docking station, che possono fungere anche da postazione di lavoro. A coronare il tutto la morbida eleganza degli spazi bagno, dove agli ospiti viene proposta una selezione di prodotti per la cura del corpo di iconici marchi made in Taiwan.

La ricerca di un’esperienza sensoriale a tutto tondo si estende anche alla gastronomia, dove l’S Restaurant & Bar, il Whisky Bar e l’S Deli propongono un’interessante fusion tra prodotti locali e cucina francese, e al fitness, grazie alla presenza di un moderno centro attrezzato. E che fusion sia la parola d’ordine di questa nuova struttura lo conferma il patron Wang Xiao Fei, che ha voluto fare del nuovo S Hotel una sorta di vetrina della cultura e delle arti locali declinata secondo il mood internazionale che caratterizza le strutture Design Hotels. Una vocazione perfettamente riflessa anche nella scelta della location, il vivace quartiere di Songshan, epicentro di uno scenario culturale fatto di designer indipendenti e concept store che incarnano un lifestyle trendy, testimone della cultura locale ma al tempo stesso inserito nel mainstream internazionale.