Ritorno al futuro

Porta la firma di Werner Aisslinger il nuovo 25hours The Circle a Colonia, che per l’occasione si è ispirato alle utopie moderniste del dopoguerra qui declinate in stile retro-futurista. Un gioco di ambivalenze - e un apparente ossimoro - che genera atmosfere eclettiche e sorprendenti

Previous Next

The Circle, originale ed effervescente new entry della collezione 25Hours Hotels, sorge in uno spettacolare edificio a pianta semicircolare, originaria sede della Gering Insurance. L’intervento di riqualificazione è opera dello studio di architettura O & O Baukunst, mentre l’interior porta la firma di Werner Aisslinger. Sette piani fuori terra, 207 camere differenziate per superficie e interior design, e un progetto che trae il suo principio ispiratore dalle rigorose architetture del dopoguerra e dalle suggestive utopie moderniste che ne hanno accompagnato la ricostruzione. Il team di studio Aisslinger si è infatti ispirato alla “fede nel futuro” che permeava i primi decenni della Repubblica di Bonn e idee, materiali e colori tipici di questo periodo sono stati sviluppati nel tema del “retro-futurismo”.

Il design distributivo si sviluppa a semicerchi concentrici, a partire dallo storico foyer della compagnia d’assicurazione oggi trasformato nella spettacolare lobby di The Circle. Qui il marmo bianco originale dei pavimenti contrasta con il Nero Marquina delle nicchie che ospitano aree dedicate al coworking, una libreria realizzata in collaborazione con l’editore Taschen e un bike corner allestito in partnership con la berlinese Schindelhauer.

Le atmosfere futuristiche si ritrovano poi nelle camere dell’Inner Circle che prospettano sulla sezione interna dell’edificio, mentre suggestioni retrò caratterizzano le luminose camere dell’Outer Circle, distribuite in modo da offrire una vista panoramica della città, fin dallo spazio doccia posizionato dietro il letto. Lo studiato contrasto fra atmosfere futuristiche e retrò trova poi il suo apice ideale nell’area ristorante-bar all’ottavo piano ricavata grazie a un ampliamento lievemente arretrato rispetto alla pianta originale, soluzione che tra l’altro ha permesso di creare anche una suggestiva penthouse. Contaminazioni tra cromie mediterranee e lifestyle teutonico qui si declinano in ambienti in cui ampie finestrature a tutta altezza si aprono alla vista della città, creando un’atmosfera conviviale a misura di urban traveller.