Plana Resort

Silvia Giannini firma la nuova spa di Plana Resort. Una struttura immersa nella natura, capace di trasformarsi a seconda della stagione

Previous Next

Contatto con la natura e utilizzo degli spazi outdoor: è una tendenza che si sta delineando in maniera sempre più forte. Sono infatti molte le strutture ricettive che hanno ampi spazi esterni e che sentono l’esigenza di poterli sfruttare in maniera nuova e creativa, e il benessere, con le sue attrezzature e i suoi percorsi, è una chiave di interpretazione reale e innovativa, che può offrire molte possibilità. Emblematico il caso del Plana Resort, una struttura che sorge in un’oasi verde, fra Napoli e il golfo di Gaeta, all’interno dell’Ecoparco del Mediterraneo e che sposa la filosofia ecologica e ambientalista di tutta l’area, offrendo una ricettività a diretto contatto con la natura.

Al Plana, infatti, è possibile soggiornare nei lodge in legno affacciati sul lago – ognuno con un’ampia terrazza privata a filo d’acqua circondata dai canneti e dalla vegetazione lacustre – oppure in originalissime suite galleggianti o, ancora, nella nuova area glamping con tende luxury allestite sulla terraferma o sull’acqua.

E proprio da questa vocazione naturale del resort, nasce l’idea della spa progettata da Silvia Giannini: situata a piano terra, a pochi metri da uno dei laghi, è stata concepita come una struttura in&outdoor, capace di trasformarsi a seconda della stagione.

Un vero e proprio percorso wellness che inizia all’interno della struttura, con bagno di vapore, docce emozionali, stanza del sale e una zona relax con sedute sospese, intimi cocoon dai quali ammirare il panorama. Davanti all’area relax si aprono poi la zona idromassaggio e la sauna panoramica. Uno spazio che durante la bella stagione si estende fino alle sponde del lago, dove è possibile fare il bagno in una insolita piscina galleggiante.