Pedrali a Las Vegas

Le poltrone Ester di Pedrali arredano il ristorante Lago del celebre Bellagio Resort & Casinò. Un progetto di Alessandro Munge che prende spunto dal futurismo italiano del primo Novecento

di Vittoria Baleri

Previous Next

Dalle vetrate di Lago, il primo ristorante italiano del rinomato chef stellato Julian Serrano, si gode una vista mozzafiato sulle leggendarie fontane del Bellagio Resort & Casinò, una delle location più suggestive di Las Vegas. Progettato da Alessandro Munge a capo dello Studio Munge di Toronto, il design di questo ristorante, attraverso un viaggio di stile, arte e moda, rende omaggio alla storia italiana.

Prendendo spunto dal futurismo italiano del primo Novecento si estende oltre il tradizionale e il familiare, creando una firma nuova e unica per il celebre Bellagio. Gli interni sono innovativi e sorprendenti: dettagli cromati a specchio, uniti a un fresco mix di elementi decorativi nei colori del blu e del bianco, caratterizzano gli interni del ristorante, creando un’atmosfera sofisticata e originale al tempo stesso.

Il richiamo alla velocità e al dinamismo propri del futurismo viene reso in modo esplicito ancora prima di entrare nel locale. L’audace facciata d’ingresso è infatti caratterizzata da pannelli colorati in vetro retroilluminato incorniciati da strisce di alluminio che raffigurano la mappa di Milano in chiave astratta. Al suo interno, il ristorante Lago è composto da sei aree distinte: lounge bar, open private dining area, bar, sala da pranzo principale caratterizzata da scenografiche finestre ad arco, sala da pranzo privata e un patio esterno che offre la possibilità di pranzare all’aperto. Una serie di pannelli color bianco ottico che si sovrappongono delicatamente l’un l’altro per tutta la lunghezza del soffitto finendo a cascata lungo le pareti, caratterizzati da una sottile retroilluminazione, contribuiscono a delineare l’atmosfera del locale. Il pavimento a strisce, infine, contrasta con il morbido effetto del soffitto.

All’interno di Lago, in perfetta armonia con il locale, si inseriscono arredi dinamici e sorprendenti ma allo stesso tempo eleganti e raffinati, come le sedie e le poltrone Ester disegnate da Patrick Jouin per Pedrali. Caratterizzate da eleganza, ergonomia e funzionalità, sono state scelte per arredare la sala da pranzo principale, donando all’ambiente quel tocco di calore che emerge dal rivestimento in pelle beige e marrone. Le forme sinuose e morbide, l’attenzione al dettaglio delle raffinate gambe in pressofusione d’alluminio e l’assoluto comfort garantito da una seduta realizzata in schiumato poliuretanico con cinghie elastiche, contribuiscono a rendere ancor più accoglienti le sale del ristorante, per godere pienamente della straordinaria vista sulle iconiche fontane che si affacciano sulla strip.