Ottagono Ca Roman

Nella laguna veneta, una piccola isola artificiale verrà trasformata in un residence a uso turistico. Un progetto che si inserisce nel piano Valore Paese Fari, a firma dello studio Tommasi di Padova

di Vittoria Baleri

Previous Next

L’Ottagono Ca’ Roman è un’isola artificiale della laguna Veneta, presso Pellestrina, realizzata nel 1500 dalla Repubblica Veneta a difesa della città e utilizzata anche nella Seconda Guerra Mondiale come postazione di guardia, come si evince dai resti di un bunker semicircolare posto a ridosso delle mura.

Dopo anni di completo abbandono, l’Ottagono è stato inserito dall’Agenzia del Demanio all’interno del progetto Valore Paese Fari e preso in gestione da un imprenditore marchigiano che a breve realizzerà un residence a uso turistico.

Il progetto è stato affidato con bando pubblico allo studio Tommasi di Padova, specializzato nel restauro di edifici vincolati.  L’idea progettuale, in sintonia con l’ambiente lagunare, prevede il consolidamento delle mura originarie, il restauro del bunker nel quale verranno costruite tre suite, la ricostruzione della torretta di avvistamento e del piccolo annesso a uso foresteria.

Dopo la sistemazione delle parti originarie sarà realizzata anche una nuova struttura atta a ospitare sette diversi alloggi e un secondo volume nel quale verranno collocati il bistrot e il ristorante. Infine, negli spazi esterni verrà creato un nuovo manto erboso su cui verranno piantumati alberi intervallati da piccoli sentieri in pietra locale.