Olea All Suites

Sull’isola di Zante, l’Olea All Suite Hotel, firmato dallo studio ateniese Block 722 Architects è un resort che fa dell’acqua la protagonista assoluta del progetto. Moderno ed essenziale il design, con un inatteso twist tropicale

di Laura Verdi

Previous Next

A Zacinto, cantava il poeta, isola idilliaca dello Ionio dove, nella località collinare di Tsilivi, sorge l’Olea All Suites, avvolto da un paesaggio calmo e rassicurante, da assecondare con un landscape design fluido, progettato da Block 722 Architects, studio fondato da Sotiris Tsergas e Katja Margaritoglou con sede a Stoccolma e Atene.

Minimal e mediterraneo, ma con inclinazioni tropical con tanto rattan e bambù, il resort si sviluppa attorno a una grande piscina naturale di 4000 metri quadrati disposta su più livelli. Annullati i confini tra il dentro e il fuori, tanto che è difficile capire dove cominciano o finiscono gli specchi d’acqua nei quali il resort è immerso, tra piscine a uso esclusivo e zone living proiettate in verande quasi a sfioro sull’acqua. La sensazione è quella di avere una totale autonomia di gestione degli spazi e di poter vivere differenti possibilità esperienziali: rilassarsi in piscina, soggiornare sotto la pergola, attardarsi sui lettini dei solarium o scegliere i servizi delle equipaggiatissime spa.

Landscape experience

Il resort offre un’immersione totale nella natura, realizzato nel completo rispetto del landscape, con le piscine disposte su più livelli, contenute da gradoni in cemento dalle  forme organiche. Qui la vegetazione cresce spontanea, senza costrizioni, e i maestosi ulivi secolari, già presenti sul sito, sono stati mantenuti e contribuiscono ad accrescere il fascino mediterraneo del luogo.

Le 93 suite sono inserite in cubi in cemento dall’effetto materico che si susseguono lungo il perimetro della piscina, come singoli palchi di uno straordinario teatro naturale. Fra loro si differenziano, oltre che per la metratura, anche per il rapporto con gli esterni e l’acqua, esaltato da finestre a tutta luce, che aumentano la sensazione di completa immersione nell’ambiente naturale.  Le verande totalmente rivestite in listoni di legno – a terra, sulle pareti e sul soffitto – sono volumi netti, definiti, che proteggono gli interni dalla luce diretta del sole e invitano all’accesso.

L’armonia della continuità

Il resort è un mix ideale di zone private e aree comuni – palestra, beauty farm, tre bar e ristoranti – legate fra loro da un design declinato in forme accoglienti e colori della terra. L’uniformità e la continuità degli esterni, caratterizzati da cemento lisciato color sabbia e dai deck in legno, sono il filo conduttore anche degli interni, studiati in un tutt’uno di atmosfere tono su tono.  Nelle suite dominano i colori chiari delle ceramiche a terra e del cemento alle pareti, caratterizzate dalla presenza di nicchie di diversa dimensione. Materiali che si ritrovano anche nei bagni con essenziali docce filo pavimento. I top sono tutti in legno grezzo con lavabi in appoggio in pietra, ovali o rettangolari. Neri i rubinetti e gli accessori, in studiato contrasto con i beige dominanti. L’arredo è rigorosamente in legno, dall’effetto naturale, con decori in rattan e raffinati accessori e dettagli in bambù.

www.oleaallsuitehotel.com

 

Le suite sono inserite in cubi in cemento dall’effetto materico che si susseguono lungo il perimetro della piscina. Come singoli palchi di uno straordinario teatro naturale

Beige, ecru, legno e rattan: l’interior mixa abilmente suggestioni locali ed estetica tropicale attraverso un design moderno ed essenziale