Muji Hotels

Sono gli hotel del brand Muji, produttore giapponese di abbigliamento, arredi e accessori per la casa. Nuovi emblemi e testimonial della filosofia e dell’estetica minimalista che lo hanno reso famoso in tutto il mondo

di Alessia Delisi

Previous Next

Il MUJI Hotel di Shenzen è stato solo il primo di una serie subito replicata a Pechino e che da marzo è approdata anche a Tokyo. Gestito dalla giapponese Ryohin Keikaku Co. Ltd., l’hotel si sviluppa attorno a un concept definito proprio da MUJI, quello cioè di camminare ovunque e il più possibile, mangiare sano, dormire bene e tenersi in forma. Per raggiungere questo obiettivo, la struttura punta su minimalismo e pulizia formale, ma non per questo cheap, com’è del resto nello spirito del brand. Tutti gli ambienti sono arredati con mobili e accessori Muji e le camere ripropongono lo stile delle tradizionali case cinesi, traducendo in esperienza concreta la filosofia MUJI, fatta di colori e texture naturali e atmosfera sobria, ma anche di asciugamani dalla trama fitta, materassi ortopedici e un’illuminazione mai diretta, per allentare le tensioni e guidare gli ospiti verso il relax totale. “L’obiettivo” spiega il presidente Satoru Matsuzaki “è offrire un ottimo sonno al giusto prezzo, mettendo a disposizione uno spazio capace di sostenere sia il corpo che la mente quando si è lontani da casa, senza dimenticare di connettere i viaggiatori alle comunità locali”. Ad aiutare i clienti a sperimentare la visione del mondo di MUJI ci pensa poi il negozio monomarca al secondo e terzo piano, mentre, con i suoi oltre seicento volumi, la biblioteca si propone come una fonte di ispirazione e motivazione attraverso parole di saggezza di ogni tempo e cultura.