Millennials Shibuya

The Millennials Shibuya, nel centro di Tokyo, è il primo capsule hotel pensato per i nativi digitali. Centoventi smart pod eleganti e divertenti, dotati anche di personal home theatre

di Emma Sarzi Sartori

Previous Next

Dimenticate le vecchie capsule, essenziali e spartane, con spazi ridotti al minimo: The Millennials Shibuya è un nuovo capsule hotel che rivoluziona le regole e offre ai suoi ospiti spazi allegri e confortevoli, dotati di ogni comfort. Un format che si rivolge direttamente al target del millennial e che porta l’esperienza a un altro livello, completamente nuovo, nel quale gli ospiti possono godersi il loro soggiorno in uno smart pod dotato di ogni tecnologia. Una radicale rivisitazione dei capsula hotel, integralmente controllato da smartphone.

Anche la distribuzione interna degli spazi stravolge le regole: il 20 per cento è destinato ad aree comuni – salone, cucina e bar, sala giochi e coworking – fruibili 24 ore al giorno, colorati e dinamici spazi social dove nativi digitali e lavoratori remoti possono fare network e stringere nuove amicizie.

Centoventi gli smart pod, disposti su piani per sole donne, per garantire privacy e intimità alle ragazze, o aperti a tutti. Ogni pod è a uso singolo, ma generosamente dimensionato con grandi materassi e letti reclinabili che offrono il massimo comfort. Le luci sono dimmerabili e un ampio vano sotto il letto può contenere anche valigie di grandi dimensioni. Una cassetta di sicurezza personale e un set di prese per collegamenti e ricariche completano la dotazione di ogni capsula. Ci sono anche cinque home theatre per piano, con un proiettore fissato al soffitto. Quando si abbassa, la porta della capsula si trasforma in uno schermo al quale gli ospiti possono collegare i propri dispositivi per guardare tutto ciò che vogliono.

La formula di hospitality sta già riscuotendo grande successo e dopo la prima apertura di Kyoto (2017) e quella più recente di Shibuya, nel 2018, il modello verrà replicato in molte altre città del Giappone nei prossimi tre anni.