Icon Design

Per Carl Hansen & Son il design iconico è una combinazione di semplicità, estetica e funzionalità, che prende vita grazie a una sapiente lavorazione di materiali di prima qualità e alla collaborazione con designer d’eccezione

di Antonia Zanardini

Previous Next

Ogni mobile prodotto da Carl Hansen & Son riflette più di 100 anni di storia dell’arredamento e del design. Tutta la sua produzione, iniziata nel lontano 1908, è una vera e propria gallery di pezzi iconici dalle forme scultoree, progettati dai protagonisti della golden age del design danese, come Hans J. Wegner, Ole Wanscher, Frits Henningsen, Kaare Klint, Mogens Koch e Poul Kjærholm. Grandi classici che l’azienda ha saputo preservare nel tempo e ai quali ha saputo affiancare nuovi influenti designer, espandendo così la sua collezione e riunendo sotto un unico brand le grandi icone del design moderno.

Nascono così, in tempi più recenti, le collaborazioni con designer contemporanei che condividono i principi dello stile moderno danese, quali semplicità, funzionalità e artigianalità. Le partnership con Strand + Hvass, Thomas Bo Kastholm e con l’artista Naja Utzon Popov incarnano perfettamente questi valori, così come le recenti collaborazioni con l’architetto giapponese Tadao Ando, il trio austriaco EOOS e il designer americano Brad Ascalon. Protagonisti che hanno ampliato la collezione con opere che definiscono nuove categorie e che reinterpretano e perfezionano il concetto di design moderno, conferendogli un touch più innovativo e audace.

Vocazione contract, a ogni latitudine

Oggi Carl Hansen & Son è presente in tutto il mondo: i suoi flagshipstore e showroom si trovano a New York, Los Angeles, Tokyo, Londra, Milano, Oslo e Copenaghen, e i suoi arredi sono presenti in hotel e resort, aeroporti, ristoranti, uffici governativi, residenze e musei. Riconosciuti e apprezzati dai buyer e da architetti di fama mondiale, i suoi arredi trovano un posto d’onore nei più celebri progetti di interior, a ogni latitudine, e confermano a pieno titolo la loro forte vocazione contract. Una vocazione che si fonda sulla loro iconicità e su un importante grado di riconoscibilità internazionale, rafforzata da altri atout fondamentali. Innanzitutto, materiali d’eccellenza che durano per generazioni, a partire dai legni pregiati declinati in una vasta gamma di finiture – rovere, faggio, noce, frassino e ciliegio – ai quali si accostano altrettante possibilità di pelli e tessuti che donano morbidezza e comfort alle strutture di sedie, poltrone e divani. Quindi, una lavorazione impeccabile che esalta la semplicità e la perfezione delle forme e che riflette, in tutta la sua essenza, una profonda sapienza artigianale, fatta di storia e di altissima qualità. Il tutto supportato da certificazioni tecniche e di sostenibilità in tutto il mondo, imprescindibili quando si parla di progetti contract. Perché design di qualità e produzione sostenibile sono requisiti inseparabili, che in Carl Hansen & Son plasmano il lavoro dei designer e tutte le fasi del processo di fabbricazione.

Hans J. Wegner

La crescita di Carl Hansen & Son è stata profondamente influenzata dalla collaborazione con uno dei più grandi designer di tutti i tempi: Hans J. Wegner. Questa sinergia creativa è iniziata nel 1949, quando Holger Hansen, figlio di Carl, tentò la sorte con l’allora sconosciuto Wegner, che per l’azienda progettò una serie di mobili di successo, tra cui l’ormai iconica Wishbone Chair. Immediato il successo: negli anni ’50 Wegner ha dato grande impulso alla diffusione internazionale del Modernismo danese ed è così diventato il designer più famoso e con le maggiori vendite di Carl Hansen & Son. Il suo operato costituisce parte essenziale del DNA aziendale.