Hotel Calimala

Promette un’esperienza unica, al centro di un suggestivo crocevia fra storia, arte e design. L’Hotel Calimala porta lo stile contemporaneo di Alex Meitlis nella cornice di un palazzo fiorentino che ha fatto da scenario ad alcuni momenti fondanti della cultura italiana

Previous Next

È Palazzo degli Angeli, a pochi passi dagli Uffizi e dai Giardini di Boboli, la location scelta da Milu Hotel per l’apertura di Calimala, secondo boutique hotel di Milu Hotel Group in Italia, che mette al centro della sua formula un racconto fatto di storia, design e arte. Gli interni hanno un tratto elegante e contemporaneo e sono firmati dall’architetto e designer Alex Meitlis, che ha saputo preservare il mood di un luogo simbolo della cultura italiana dove si sono incrociate personalità come Aldo Palazzeschi e Ardengo Soffici e i Futuristi Marinetti, Boccioni e Carrà.

Se l’intervento di riqualificazione che ha interessato le architetture di Palazzo degli Angeli ne ha conservato in maniera pressoché integrale i connotati originali, ispirati a uno stile eclettico in cui ricorrono numerosi elementi neorinascimentali, gli interni sono un inno a una contemporaneità in cui gli elementi storici dell’edificio come le pareti in pietra e mattone a vista, gli alti soffitti e il pavimento a terrazzo in tre colori dialogano con arredi moderni, preziose finiture in ottone e una calda palette di colori.

Le 38 camere del Calimala sono infatti arricchite da una serie di creazioni che Meitlis ha concepito per valorizzare al meglio gli ambienti, fra cui spiccano letti e sedute dalle linee morbide e sinuose e alti specchi racchiusi da sottili cornici in ottone, materiale utilizzato anche nei suggestivi lampadari che richiamano quelli originali presenti sulla facciata, mentre i marmi in tre colori utilizzati per i rivestimenti dei bagni rappresentano un espresso richiamo alle cromie del Battistero di San Giovanni.

Il tema dell’arte si declina nelle camere anche grazie a una collezione di oltre 100 opere fra quadri, illustrazioni e fotografie selezionate dalla curatrice Carmen Ilan, che portano firme prestigiose come quelle di Mosh Kashi, Boaz Noy, Ivo Bisignano. Infine, a coronare idealmente il Calimala è Angel, un suggestivo rooftop bar distribuito su tre livelli, progettato con verande e lounge, che offre agli ospiti una straordinaria vista su alcuni simboli dell’architettura fiorentina come la torre di Palazzo Vecchio.