Grace Santorini

L’iconico boutique hotel Grace Santorini spicca per il design contemporaneo, fresco e minimalista. Un progetto pluripremiato che ha ridefinito gli standard dell’hotellerie nel Mar Egeo e in tutto il Mediterraneo

di Antonia Zanardini

Previous Next

Un design iconico e pluripremiato che ha ridefinito e fissato nuovi standard per tutti i boutique hotel nel Mar Egeo e nel Mediterraneo, grazie a un linguaggio architettonico unico ma fortemente contestualizzato e legato al genius loci dell’isola di Santorini. E’ il Grace, esclusivo boutique hotel situato a Imerovigli, piccolo e romantico centro dell’isola di Santorini. L’hotel, incluso fra i 101 best hotel della Tatler’s List e fra le Best Location della Condè Nast Travellers Gold List, si caratterizza per il design minimalista e contemporaneo, con camere scolpite nella parete rocciosa sopra la caldera vulcanica dell’isola. Una struttura che pone il mare e il paesaggio al centro dell’attenzione grazie anche a una spettacolare area piscina, con vista indimenticabile.

L’architettura, co-progettata dagli studi Divercity e MplusM, è un’interpretazione in chiave contemporanea dell’architettura vernacolare: economia negli spazi, tratti lineari, semplicità estrema e forme organiche, proprio come le “yposkafa” dell’isola, case semi-ipogee con pareti arrotondate e volte a cupola scavate nella roccia. Tutti gli interni sono in bianco con pavimenti in cemento spazzolato per proseguire la tradizione delle case bianche delle Cicladi.

Le camere si affacciano tutte verso il panorama e adottando una tecnica architettonica locale, più comunemente utilizzata per i muri di sostegno in cui vengono utilizzate quantità minime di malta, vengono erette delle chiusure verticali con le pietre lasciando ampi spazi tra esse, creando così uno schermo alla luce che fa da filtro per la privacy e che al contempo consente la ventilazione naturale e l’ombreggiamento nelle ore del tramonto.

L’ultimo restyling

L’ultimo intervento di interior design, a firma di Fifth Element Londra e SMK Interiors Greece, ha rivisitato le camere bianche in stile minimalista, ma sempre con uno stile autentico e fedele al ricco patrimonio ellenico. Un design innovativo, una nuova Champagne Lounge e uno Studio Pilates offrono agli ospiti un’esperienza unica e ancor più spettacolare.

I fondatori di Fifth Element, Christina Logothetis e Staci Perkins-Surla, hanno commentato: “La nostra sfida era quella di preservare l’uso originale del bianco ma evitando un minimalismo freddo”. Così le camere e le suite rinnovate, pur mantenendo l’originario tratto di eleganza e semplicità, presentano uno stile contemporaneo, che unisce avanguardia e progettazione su misura a pezzi unici artigianali, ricchi di fascino e stile. Accenti turchesi, aubergine e blu ripropongono una tavolozza di colori che è sinonimo di Santorini e di tutto il Mediterraneo, mentre il tradizionale legno Egeo Noce è stato utilizzato per tutti gli interni, con scrivanie fatte a mano e splendidi armadi con interni in noce massello. Le stanze da bagno offrono lavelli scolpiti in marmo e spaziose docce a pioggia con caratteristiche pareti a mosaico. Anche i divani sono stati realizzati a mano da abili artigiani locali e rivestiti con tessuti C&C Milano.

Tra le novità, la Champagne Lounge che offre una vista mozzafiato sulla Caldera ed è il punto di osservazione ideale per assistere ai leggendari tramonti di Santorini. All’interno, una parete è interamente realizzata in pietra lavica secondo tecniche costruttive locali, arricchita da uno specchio che riflette e genera suggestivi giochi di luce. Infine, il nuovo Studio Yoga e Pilates ripropone il colore bianco, arredi in noce e anche qui una pluralità di specchi crea scenografici effetti luce e amplifica la percezione del cielo e del mare.

gracesantorini.grandluxuryhotels.com