Calistoga Motor Lodge

A metà strada fra tradizionale motel anni '40 e camperismo vintage, il Calistoga Motor Lodge & Spa è la nuova attrazione della Napa Valley. Un nostalgico omaggio del newyorkese studio AvroKO a uno dei simboli dell'american dream, che oggi rivive all'insegna dell'ospitalità contemporanea

di Tullio Castiglioni 

Previous Next

Se la meta è il viaggio, come recita un vecchio aforisma, il suo snodarsi attraverso nuovi orizzonti si accompagna sempre con richiami a segni e memorie che fanno parte del nostro immaginario collettivo. Un immaginario che rivive in uno dei più recenti interventi affidati al pluripremiato studio di design newyorkese AvroKO, che trasforma una vecchia struttura costruita alla fine degli anni ’40, The Silverado Motel, in un affettuoso omaggio al viaggio on the road. Nasce su questa affascinante ispirazione il Calistoga Motor Lodge & Spa, 50 camere situate nell’incantevole cittadina di Calistoga, nella Napa Valley, che hanno il sapore di vecchie cartoline, falò sulla spiaggia, camperismo flower power, rivisitati all’insegna di un design di altissimo livello. Che ha la capacità di essere citazionista senza eccessi, e insieme di offrire agli ospiti un’ospitalità di eccellenza.

La location, immersa nei vigneti e nelle fonti termali della Napa Valley, era il teatro ideale per fare dei due edifici ormai in disuso del vecchio motel un omaggio ai grandi viaggi attraverso l’America, ricreando il fascino un po’ nostalgico delle originali motor lodge all’interno di una nuova struttura dotata dei comfort di un hotel di alto livello, incluso un nuovo centro benessere che sfrutta la vocazione termale del territorio.

Da questo tema progettuale nascono i nuovi interni dell’hotel, un trionfo di cromatismi, oggetti, arredi e luci che raccontano l’evoluzione del gusto e dei costumi di un periodo che va dagli anni ’50 fino agli anni ’70. Dalle vecchie stazioni di servizio alle maglie di alcuni dei più gloriosi team dello sport made in Usa, dai vecchi mobili ad alcuni oggetti iconici dei Fabulous Fifties come l’hula hoop, un soggiorno al Calistoga è un viaggio nel tempo che fa riaffiorare alla memoria suggestive istantanee del passato.

L’originale hall, a metà strada fra il classico general store americano e le living room degli anni ’70, fa largo uso di pareti vetrate e ceramiche dai colori tenui combinandole a sedute in cui dominano i classici cromatismi dell’epoca come verde acqua e bordeaux, che incorniciano il bancone in marmo della reception.

All’interno delle camere, una palette di colori blu navy, giallo senape e verde si fonde con tessuti a righe, essenziali mobili in legno e corpi illuminanti anni ’70, mentre nella zona living le sedute riproducono le panche dei vecchi camper che si aprono per ricavare posti letto supplementari. All’esterno, tonalità del blu e del bianco anche per gli arredi a bordo piscina, dove ancora una volta dominano segni grafici anni ’50. Infine, estetica citazionista anche per la nuova Moon Acre Spa, un mash-up di scanzonata modernità dove abbondano le suggestioni del passato, evidenti nelle geometrie dei pavimenti delle sale d’attesa e nei rivestimenti in tessuto delle sedute.