Nuove stelle in Costa Azzurra

Viaggio fra le nuove stelle dell’ospitalità in Costa Azzurra. Fra i designer coinvolti Pierre-Yves Rochon e Richard Martinet

di Antonella Tereo

Previous Next

Icone che risplendono sulla Riviera francese nel nuovo anno.  Si attendono infatti grandi “ritorni” in Costa Azzurra e fra i più attesi, quello del Grand Hyatt Cannes Hôtel Martinez. Un primo re-opening della grande struttura degli anni ’30 è fissato per il 4 marzo 2018. Intanto, nel celebre indirizzo che è sulla baia di Cannes, i lavori per il suo ritocco proseguono per la prossima realizzazione di 497 camere e 29 suite. L’autore del progetto è Pierre-Yves Rochon che ha ridisegnato completamente gli interni ispirandosi all’Art Deco che la fa da padrona sulla Cote d’Azur. Pochi i contrasti: giochi di uniformità neutre e richiami continui non cedono facilmente alla tentazione di sbalordire quanto a quella di accogliere in modo sobrio ed elegante l’ospite, in un garbato stile retrò.

Anche il MICE vuole la sua parte in French Riviera, così s’è appena rifatto il look anche  il centro congressi de Le Méridien di Nizza.  Sandrine Fatoux, Sales Director dell’albergo ha commentato “Abbiamo la fortuna di avere un centro conferenze interamente rinnovato, con spazi adattabili a diversi usi e un team interno a disposizione per le richieste dei nostri clienti, che organizza per loro eventi creativi e di successo”.

Aria nuova anche per l’Hotel de Paris di Montecarlo che annuncia nel 2018 la sua riapertura dopo 4 anni di lavori. L’ambizione è quella di riammodernare lo storico albergo che a 150 anni dalla sua inaugurazione necessitava ormai di nuovi arredi, ma anche di nuovi impianti e il recupero della celebre facciata. Nella prossima stagione aumenterà la superficie delle camere ma, meno numerose, in parte lasceranno maggior metratura alle suite. Se su The Grill, il gourmet restaurant dell’hotel, non si è voluti intervenire nel restyling su altre aree invece le novità sono più evidenti. E’ di nuova creazione il cortile interno con giardino, proprio nel cuore dell’hotel, oltre alla piena valorizzazione dei piani alti, zone nelle quali non solo è prevista una Spa ma dove sorgerà un’area verde oltre che una piscina privata. Dietro al nuovo Hotel de Paris ci sono poi firme autorevoli del settore, come quella del francese Richard Martinet già autore di numerosi restyling in vari cinque stelle nel mondo (da Shangri-La a The Peninsula) nonché il monegasco Gabriel Viora, già al lavoro su altri edifici di pregio nel Principato.

Un prestigio che sta tornando all’apice, insomma, come quello post-ritocco che ha visto protagonista Le Mas de Pierre, a St. Paul de Vence, borgo medievale della stessa regione e non distante dal mare. Il lussuoso relais, che riaprirà il prossimo 9 marzo, sfodera con il nuovo anno anche il recente riammodernamento, specie per camere e suite che nel 2017 sono state oggetto di un importante intervento sotto il segno del country chic provenzale, molto minimalista e con tinte che contrastano sugli interiors interrompendo il total white tipico del relais.