Misterioso ed enigmatico Warehouse

Elegante ed enigmatico, The Warehouse racchiude e racconta l’anima segreta di Singapore attraversandone la storia. Dai tempi degli speziali all’epoca più oscura e misteriosa delle distillerie clandestine

di Antonia Zanardini

Previous Next

Un hotel che racchiude in sé tutta l’anima cosmopolita di Singapore, crocevia di commerci e culture. The Warehouse è tutto questo, e molto di più…

L’hotel – di Lo & Behold Group e già parte del prestigioso portfolio di Design Hotels – è anche un brano della storia della città. L’attuale edificio, situato lungo una rotta commerciale dal passato ambiguo, che collega lo Stretto di Malacca al resto del Sud Est Asiatico, nasce dalla riconversione di un antico magazzino di spezie costruito nel 1895 sulle rive del fiume Singapore in Robertson Quay, poi adibito a distilleria clandestina e, durante gli anni Ottanta, sede della più celebre e frequentata discoteca della città. I suoi muri sono quindi intrisi di epoche e leggende, ed è proprio alle sue origini che si sono ispirati lo Studio Asylum e gli architetti di Zarch Collaboratives nel ridefinirne l’aspetto adeguandolo alla nuova destinazione d’uso.

E l’esito di questa reinterpretazione è davvero unico e sorprendente, a partire dalla grande e scenografica lobby che sembra ispirarsi al film Metropolis di Fritz Lang. Qui dal soffitto pendono ruote in acciaio, pulegge e ingranaggi in ferro, i pavimenti sono in semplice ed essenziale cemento levigato, gli arredi prediligono materiali naturali come il rattan e la pelle, e ovunque preziosi dettagli in rame vengono esaltati da una calda e avvolgente luce ambientale.

Lo stile dell’ambiente è tipicamente “industrial”, connotato da alti soffitti a punta, grandi travi, cassettoni in marmo e muri con mattoni a vista, ma il tutto è rielaborato grazie alla presenza di dettagli originali e sofisticati, e scandito dalla luce che emana da semplici bulbi di luce disposti a differenti altezze. Raffinata anche la palette cromatica, esaltata da bagliori metallici e dominata dalle tinte neutre, con studiati accenti in nero e oro.

Il Warehouse Hotel vanta 37 eleganti camere suddivise in sei differenti tipologie, tutte caratterizzate da arredi minimalisti, tonalità neutre, muri a vista e, spesso, da alti soffitti a due livelli. I loft si affacciano sul quartiere, le River Room offrono un’incantevole vista sul fiume, mentre le ampie suite all’ultimo piano dominano l’orizzonte e si trovano a pochi passi dallo splendido rooftop con piscina a sfioro.